Gli elementi della crosta terrestre

Un elemento è una sostanza rappresentata da atomi che possiedono lo stesso numero di protoni (Numero Atomico) uguale al numero di elettroni dislocati a diversi livelli energetici intorno al nucleo; per uno stesso elemento può cambiare la Massa Atomica (numero di protoni e neutroni) quando il numero di neutroni è diverso dal numero di protoni ed in questo caso si è in presenza di un isotopo di quel determinato elemento. La rilevazione delle percentuali di un dato isotopo presenti in un minerale possono fornire indicazioni sull’età di formazione di quel minerale, essendone noto il tempo di decadimento (da frazioni di secondo a miliardi di anni).
Quasi il 99% della crosta terrestre è composto da solo 8 elementi con le seguenti stime di percentuali in peso:

  • Ossigeno (O) – 46%
  • Silicio (Si) – 27,7%
  • Alluminio (Al) – 8,3%
  • Ferro (Fe) – 6%
  • Calcio (Ca) – 4,5%
  • Magnesio (Mg) – 2,5%
  • Sodio (Na) – 2%
  • Potassio (K) – 2%

Poco più del 1% dei restanti, anche importantissimi elementi come Azoto, Idrogeno, Carbonio, Cromo, Manganese, Rame, Zinco, Zolfo.. sono in traccia a livello crostale.

L’Ossigeno non solo è di gran lunga l’elemento più abbondante ma se riportiamo a 100 il rapporto della sua percentuale in peso col rispettivo peso atomico otteniamo una percentuale atomica pari al 62,55% del totale e, dato il raggio ionico dell’Ossigeno, si constata un volume superiore al 90% della crosta terrestre.

Questo dato si riflette sulla composizione dei minerali e delle rocce che sono nella maggioranza dei casi formati da composti dell’Ossigeno come i silicati (inclusivi del 90% dei minerali esistenti), gli ossidi, i carbonati, i solfati, i solfuri, i fluoruri e gli idrossidi.

I Minerali –> Vai a pagina

Torna a pagina <– La Tettonica delle Placche