Magma Riolitico

Il magma riolitico si genera per differenziazione residuale da magmi basaltici o per fusione parziale di rocce sialiche della crosta terrestre a causa della vicinanza di un magma basaltico. Genera una roccia denominata Riolite, che è il corrispettivo effusivo del Granito (alto contenuto di silice); la struttura cristallina è finissima, non identificabile ad occhio nudo, parzialmente vetrosa, con cristalli di quarzo, plagioclasio e biotite; quando la struttura è completamente vetrosa si ha l’Ossidiana. La viscosità del magma riolitico è particolarmente elevata determinando eruzioni di tipo esplosivo, con la deposizione di tufi, pomici, ignimbriti; le lave sono presenti ma per il grande attrito percorrono brevi percorsi e si accavalano l’un l’altra.