Tomba dei Giganti Li Mizzani (Palau)

Li Mizzani, parte centrale dell’esedra con la stele.

Siamo nell’entroterra di Palau, fra bellissime e scenografiche alture granitiche e boschi di macchia mediterranea. La Tomba dei Giganti di Li Mizzani, i cui lavori di scavo risalgono al 1966, è di dimensioni minori rispetto ad altre; il corridoio funebre è lungo 6,10 mt. e largo circa un metro, le mura interne sono costituite da filari di pietroni e il fondo è chiuso da un ortostato con la parte superiore arcuata; l’ampiezza dell’esedra è di 12 metri circa, essa è composta da filari di pietre tra le quali sono posizionate verticalmente le lastre di grandezza maggiore rimanendo alla base una sorta di basso bancone forse utilizzato per la posa delle offerte. La stele, centinata ma senza decorazioni sul bordo, ha dimensioni abbastanza ridotte rispetto al solito ed è alta 2,8 mt. per 1,5 mt di larghezza e 25 centimetri di spessore; presenta la piccola apertura ad arco alla base che stranamente sembra decorata sul lato interno e non esternamente. Il materiale di costruzione è ovviamente il granito locale.
Raggiungere Li Mizzani è molto semplice: da Palausi imbocca la SS133 e dopo nemmeno tre chilometri si svolta a sinistra in strada Monti Canu (segnaletica presente) che in 4 chilometri giunge al parcheggio a pochi metri dal sito. L’ingresso è libero.

Li Mizzani: vista laterale della stele e della camera funeraria.
Li Mizzani: il piccolo portale sovente ricavato nella parte basale della stele.
Li Mizzani: vista dall’estremità posteriore della camera funeraria.