Montalbo

Il Montalbo, Monte Arbu in sardo, è un imponente massiccio montuoso, parte della dorsale carbonatica giurassica della Sardegna orientale, con altezza media sopra i 1.000 metri e lungo circa 13 chilometri; si trova nelle Baronie, nella parte nord orientale dell’Isola, compreso fra i territori di Lula e Siniscola.

S’Adde, il Montalbo ha ceduto ad una profonda valle che sprofonda sul versante opposto della montagna.

Questo bellissimo bastione calcareo-dolomitico emerge solitario dal basamento paleozoico, come una sorta di lunga muraglia erta a difesa delle Baronie dell’entroterra. La provinciale SP3 che collega Siniscola e Lula costeggia in lungo il massiccio ad una quota di 750/800 metri e incrocia vari sentieri per l’ascesa alle creste impervie, come in località S’Adde dove la montagna sembra inghiottire la vista con una profonda e scoscesa valle che dirupa sul versante opposto. Le cime più alte del Montalbo sono Punta Catirina e Punta Turuddò (entrambe alte 1.127 metri).

Località S’Adde, un’opera alla memoria, lasciata ai piedi di Punta Cupetti.
Punta Catirina, a sinistra, e Punta Turuddò, a destra, visti da Su Tempiesu.
Punta Gurturgius (1.048 mt. s.l.m.).
S’Adde (Siniscola).
L’Isola Tavolara, a 35 km di distanza, vista da S’Adde.