Monte Tuttavista

Cima del Monte Tuttavista (806 mt. s.l.m.), lato settentrionale verso la piana del Cedrino.

Il Monte Tuttavista è uno dei rilievi più belli delle Baronie, particolarmente visibile sia per la sua altezza (806 mt. s.l.m.) che per la sua posizione isolata rispetto agli imponenti massicci che lo circondano: Montalbo (a nord, oltre la piana del Cedrino) e Supramonte dorgalese e olianese (verso sud, oltre i tavolati basaltici plio-pleistocenici delle Baronie meridionali).

La foce del Cedrino a oriente delle bianchissime rocce del Monte Tuttavista.

Il Monte Tuttavista ha una conformazione geologica poligenica; le coperture in massima parte sono formate dai calcari di piattaforma del Giurassico – Cretacico inferiore ma affiorano anche antiche rocce del Precambriano (Postgotlandiano) nell’estrema parte occidentale, espandimenti ignimbritici (rioliti e riodaciti) del Carbonifero superiore – Permiano nelle falde settentrionali, granitoidi del complesso intrusivo ercinico nella parte orientale; di rilievo sono i marmi tipici e molto conosciuti nel mondo ricavati dalle cave di Orosei.

Cristo bronzeo di Monte Tuttavista, opera dell’artista madrileno Pedro Angel Terron Manrique.